di Ada Bottini

 

 

Tictic toctoc

Tapum tapum

Tictic toctoc

Tapum tapum.

Caro il mio treno zoppo

il tuo lato sinistro

ritma sui binari

un’aria sincopata

mentre arranchi con fatica

sul lieve pendio.

Da destra sale un cigolio

di ruote pigre

restie a farsi trascinare.

Il tuo lento andare

asimmetrico

assomiglia al mio percorso

irregolare

faticoso

ma costante.

© Bada 2006