a cura di A. Donnini.

Disegni di P. Baistrocchi

 

C’era una volta una bambina di nome Pera Pina.

Era sola quando  all’improvviso sentì bussare ai vetri della finestra di  cucina.

Girò la testa e vide  muoversi nel vento lunghe zampe nere e sottili.

Sembravano ragni mostruosi e molto curiosi.

Si spaventò. Poi subito protestò:

"No! Sento il vento e non  mi spavento".

Intonò una canzoncina e  subito comparve sua zia Gina, grassa, allegra e  azzurra come una fatina.

"Cara nipotina - disse la  zia – ti darò una ricetta per trasformare questo giorno  noioso in un gioco goloso.

Mescola con molta attenzione tre gocce di pioggia  mattutina e un sorriso di bambina.

Poi gira, gira e gira fino a  quando avrai ottenuto una spuma cangiante. Vedrai allora comparire all’istante due amici dall’aria sognante.

Per continuare la magia prepara presto la crema fantasia:

In una grossa scodella sbatti con una frusta per dolci, per 7 minuti esatti, lo zucchero e le uova poi, un cucchiaio alla  volta, aggiungi il mascarpone.

Quando avrai una pasta  schiumosa, unisci la panna e, delicatamente, perché non si sieda, mescola con una  forchetta per completare la ricetta. Ora ogni bambino con  un mestolino riempia una  coppetta, poi metta sulla vetta  della crema tremolante:  un cioccolatino invitante,  una nocciolina e una ciliegina, un chicco di caffè, un fiorellino per te e una coccinella per me".Così la zia Gina grassottella  volò via sulla coccinella,  la festa incominciò  e la scodella vuota restò.

 

Attenzione però: tutti gli ingredienti, escluso lo zucchero, devono essere molto freddi!